In STYLE

C’era una volta il punto vita

Osservando il vitino da vespa delle dive degli anni ’50 viene da chiedersi come facessero ad avere simili misure; ma soprattutto cosa sia successo nel frattempo.

Intendo dire: nell’arco di un paio di generazioni, il girovita è praticamente raddoppiato (anche nelle donne magre).

Le ipotesi sono due: o le donne di oggi hanno subito una mutazione genetica oppure le donne di un tempo avevano un trucco.
Ebbene, amiche, c’è sempre un trucco.

Negli anni ’50 si usava il bustino: un indumento infernale, in grado di creare l’effetto clessidra su qualsiasi silhouette!
Un altro segreto intimo era lo stringivita: una sorta di cintura, a volte dove comprare viagra generico online forum cucita all’interno degli abiti stessi, per strizzare la vita come una fascia.

Bustino e stringivita aiutavano nello styling, ma alla lunga finivano per modellare il corpo con un incredibile effetto shaping.

punto vita 8

Se siete nostalgiche dello stile d’antan, non perdete il corso di Vintage Styling.

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Le coppie più stilose di sempre

Postato il febbraio 13, 2018

I falsi miti dell’abbronzatura

Postato il luglio 3, 2017

Articolo precedenteCome indossare il gilet di pelliccia?
Articolo seguenteCasual Friday: idee di look per il venerdì in ufficio

2 Commenti

  1. filomena
    4 anni ago

    Ma perché?… non possiamo piacere alle altre persone e a noi stesse come siamo, anche con qualche centimetro di girovita in più senza emulare ottocentesche diamine?

    Reply
    1. rossellamigliaccio
      4 anni ago

      Ma certo! Per fortuna oggi possiamo scegliere cosa indossare, per piacere innanzitutto a noi stesse e di conseguenza anche agli altri.
      Con questo post ho ricordato con nostalgia una certa femminilità, ma non per questo vorrei che tutte le donne avessero le stesse caratteristiche e indossassero le stesse cose. Sarebbe una noia, no? 🙂

      Reply

Lascia un commento