In LIFESTYLE

Come promuoversi sui Social Media?

I Social Media sono diventati negli ultimi anni il principale passatempo delle persone e la vera sfida è capire il modo giusto di proporsi per essere scelti.

E allora, come utilizzare al meglio i Social per promuovere il proprio lavoro, essere interessanti agli occhi dei propri interlocutori e non scadere in messaggi auto-promozionali (spesso controproducenti)?

Ho girato la domanda a Tommaso Sorchiotti, Creative Digital Manager e autore di numerosi bestseller su Personal Branding e nuovi media. Ecco i suoi consigli per i principali Social:

 

FACEBOOK

È la piazza del paese dove ci si ritrova per chiacchierare e aggiornarsi sulle ultime novità: dalle informazione nazionale al gossip tra conoscenti.

TI SERVE SE: hai voglia e capacità di creare un dialogo con i tuoi interlocutori, proponendo contenuti divertenti e/o interessanti.
COSA POSTARE: notizie e aggiornamenti “leggeri”, meglio se supportati da immagini, contenuti grafici e video.
COSA NON POSTARE: approfondimenti, post testuali lunghi che richiedono di pensare troppo; bufale e notizie non verificate e in generale “quello che non mostreresti a tua nonna”.
QUANDO POSTARE: la mattina appena svegli, in pausa pranzo e la sera dalle 18 in poi sono gli orari in cui il maggior numero di persone si connette.

 

TWITTER

È la gazzetta del paese, la prima a sapere e rilanciare le ultime news.

TI SERVE SE: vuoi rimanere aggiornata/o su tutte le news, seguire e interagire con VIP e influencer.
COSA POSTARE: aggiornamenti semplici e simpatici sulla tua attività e sul tuo mondo.
COSA NON POSTARE: notizie d’impulso e senza definire bene il contesto, offese e insulti (sembra banale ma su Twitter succede più frequentemente del previsto).
QUANDO POSTARE: su Twitter vince la sintesi e la tempestività: gli argomenti sono rilevanti quando accadono, due ore dopo è già tardi.

 

INSTAGRAM

È la galleria dei negozi più prestigiosi, da guardare per vedere le vetrine più belle del paese.

TI SERVE SE: hai del “bello” da raccontare attraverso le immagini, hai occhio fotografico e delle piccole storie quotidiane da condividere.
COSA POSTARE: scatti belli, meglio se originali e ricercati. Abbinati ai giusti hashtag.
COSA NON POSTARE: immagini brutte e approssimative, ambienti autentici ma troppo confusionari e disordinati.
QUANDO POSTARE: più che l’orario è necessario saper utilizzare gli hashtag adatti, non più di 10 per post.

 

LINKEDIN

È l’ufficio di collocamento, acquisto viagra con american express dove ci si presenta seri e professionali e si incontrano altri professionisti.

TI SERVE SE: vuoi presentarti in maniera professionale verso colleghi e professionisti.
COSA POSTARE: per iniziare ci vuole un profilo completo e adeguato al proprio ruolo. Gli aggiornamenti devono essere stimolanti e adeguati al mondo del lavoro.
COSA NON POSTARE: quiz di calcolo con la frutta, frasette motivazionali, autopromozione dei propri successi.
QUANDO POSTARE: generalmente in pausa pranzo e la sera il pubblico è più attivo.

 

PINTEREST

È l’album dei ritagli con le immagini più belle ritagliate da giornali e riviste, quello da tirar fuori nel thè con le amiche.

TI SERVE SE: navighi tanto in rete e hai bisogno di raccogliere e condividere tutti gli spunti e i suggerimenti che trovi.
COSA POSTARE: immagini, infografiche, palette, foto di capi e particolari.
COSA NON POSTARE: materiale vario all’interno della stessa board (le cartelle tematiche), rischiando di disorientare gli utenti.
QUANDO POSTARE: nessun ritmo da rispettare, basta farlo con cura.

 

BLOG

È la stanza di casa in cui si ricevono gli ospiti: fate sì che sia più accogliente possibile.

TI SERVE SE: sai scrivere bene e con costanza, hai capacità e volontà di dialogare con tutti, vuoi creare un tuo spazio dove dai risalto al tuo punto di vista su quello che scrivi.
COSA POSTARE: articoli strutturati e riflessioni, argomenti che stimolano conversazione.
COSA NON POSTARE: articoli che parlano con poca personalità, comunicati stampa, copie di altri post trovati in Rete.
QUANDO POSTARE: in maniera regolare, almeno 3/4 volte al mese.

 

Per saperne di più, Tommaso ed io teniamo un corso di Personal Branding & Professional Image, durante il quale lavoriamo sugli aspetti di comunicazione dell’immagine online e offline, per permettere ai partecipanti di utilizzare da subito gli strumenti e le tecniche più efficaci per affermare il proprio business.

Si tratta di una giornata intensa, ma alla portata anche delle persone meno esperte di Internet.

Tra le altre cose, i partecipanti ricevono il libro di Tommaso Personal Branding: Promuovere se stessi online per creare nuove opportunità. E in più, un quaderno di esercizi con gli stimoli operativi e la visione su come utilizzare le proprie capacità.

Vi aspettiamo!

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Calza sì o no? Istruzioni per l’uso

Postato il aprile 1, 2016

Articolo precedenteMezze stagioni: come vestirsi in primavera?
Articolo seguenteCome vestirsi per la Laurea

Nessun commento

Lascia un commento