In STYLE

Come scegliere il Jeans ideale – PARTE 2

Nella prima parte di questo post abbiamo visto come scegliere il jeans attraverso segreti di stile e vestibilità.

Oggi invece ci concentriamo su ciascun modello e ne valutiamo: stile, idee di outfit e silhouette di riferimento.

 

SKINNY

STILE: sono simili a leggings e jeggings, ma si possono abbinare anche a maglie più corte.
OUTFIT: li usate tutto l’anno: con il maglione o con un top estivo, con gli anfibi o con i sandali.
SILHOUETTE: ideale per le donne “rettangolo”; da sconsigliare invece a chi ha fianchi morbidi o baricentro basso.

 

GAMBA DRITTA

STILE: sono i più classici e versatili, quindi si adattano a diverse stili e situazioni.
OUTFIT: li portate con i tacchi o con le sneakers, ma anche con i mocassini, per un look casual chic.
SILHOUETTE: sono versatili anche le forme. Sceglieteli scuri per un immediato effetto snellente.

 

CROPPED

STILE: si adattano ad uno stile più pulito, ma anche a uno più trendy. Dipende dalla scarpa.
OUTFIT: con le ballerine sono dei moderni Capri; con gli stivaletti diventano già più grintosi.
SILHOUETTE: essendo corto tra il polpaccio e la caviglia, non aiuta le figure più minute. Meglio a vita alta.

 

BOYFRIEND

STILE: è quello decisamente più casual. Aiuta a sdrammatizzare anche i capi più classici.
OUTFIT: funziona tanto su una t-shirt quanto su una giacca. Bello anche con un top corto.
SILHOUETTE: il nome stesso evoca una figura androgina. Ma un lavaggio scuro asseconda anche le forme.

 

BOOTCUT

STILE: pur restando un capo casual, i jeans bootcut si adattano anche ad outfit più polished.
OUTFIT: abbinateli sempre ad una giacca corta, che sia di pelle o di pelliccia. Consigliabile il tacco.
SILHOUETTE: bilancia molto bene le forme e slancia anche grazie a un tacco nascosto sotto.

 

FLAIR

STILE: richiama lo stile anni ’70, da prendere a riferimento anche per il resto del look.
OUTFIT: è più a zampa dei bootcut. Bello con una blusa morbida e con il tacco largo (mai a spillo).
SILHOUETTE: slancia e funziona su varie figure. Sconsigliato per i fianchi stretti (soprattutto delle donne mela).

 

WIDE

STILE: è molto pratico, ma rimane comunque femminile, soprattutto nella versione a vita alta.
OUTFIT: abbinatelo a una semplicissima t-shirt o camicia bianca, da portare dentro i pantaloni.
SILHOUETTE: se li scegliete scuri e li portate con il tacco (anche medio), l’effetto allungante è garantito.

 

CULOTTE

STILE: è simile a quello a gamba ampia, ma essendo corto rimane più trendy.
OUTFIT: bello con la camicia di jeans, ma anche con un capo classico come la giacchina chanel.
BODY SHAPE: se li portate a vita alta, non abbassano la figura, anzi. E non necessitano di tacchi estremi!

 

TUTA

STILE: anche nella versione più casual e maschile, rimane terribilmente sexy!
OUTFIT: da sola è già un outfit! Portatela di giorno con uno stivaletto e di sera con un sandalo.
BODY SHAPE: per esaltare le curve, sceglietela fasciante e alta in vita; per le più asciutte, meglio i modelli comodi.

 

Se vi siete persi la prima parte del post su come scegliere il jeans ideale, rimediate subito!

Altrimenti… buono shopping! 😉

Rossella Migliaccio
Italian Image Institute

Potrebbe interessarti

Come vestirsi per stare in casa?

Postato il gennaio 29, 2016

Come truccarsi con gli occhiali

Postato il maggio 11, 2016

Articolo precedenteCome scegliere il Jeans ideale - PARTE 1
Articolo seguenteL'Analisi del Colore di Audrey Hepburn

2 Commenti

  1. Hiroshima
    6 mesi ago

    Aggiungo una cosa. Non è comunque, obbligatorio la scarpa col tacco 12 o peggio. Io avevo un racconto 10 con due cm di plateu, su un tacco 8 praticamente, ci stavolta bene. E poi non avevo comprato le scarpe bianche da sposa, le odio. Avevo un paio di scarpe di vernice nude (Nero Giardini) con un tacco largo: belle e raffinate e utilizzabili anche ora.

    Reply
  2. Flavia
    5 mesi ago

    adoro skinny jeans <3

    Reply

Lascia un commento