In LIFESTYLE, STYLE

Come vestirsi per stare in casa?

Si parla tanto di dress code per eventi e occasioni speciali.
Eppure in tantissime mi chiedono consigli su come vestirsi per stare in casa: free lance, casalinghe, studentesse.
Ma anche tante mamme, come la mia amica Élise Lefort, che sul suo blog The Sparkling Mommy, parla proprio di questo.

Ecco qualche idea di outfit e il mio decalogo su come vestirsi per stare in casa:

1. COLORI

Il modo più semplice e immediato per avere un look pulito e ordinato è usare colori neutri e non mescolarne troppi: basta semplicemente limitarsi a due, massimo tre cromie in totale.

2. STILE

Per sentirvi a vostro agio, il look da casa non deve discostarsi molto dal vostro stile abituale. Se, ad esempio, siete tipe da gonna, in casa potreste portare un abitino o una maxi maglia.

3. ABITI

A seconda del vostro stile personale dunque, potete scegliere tra diverse alternative: abito, maxi dress, gonna, pantalone, tuta (ne esistono anche di bellissime in cachemire).

4. CAMBIO

Se siete mamme, avrete bisogno di cambiarvi spesso (vero, Élise?). Evitate abiti interi e fate scorta di canotte, da alternare sotto un cardigan lungo con un paio di jeggings; oppure sotto un cardigan corto con una maxi gonna.

5. TESSUTI

Vi consiglio tessuti in jersey, che si lavano facilmente e non necessitano di stiratura. No alla lana grossa, che vi farebbe sembrare infagottate. Bocciati anche i tessuti sintetici e infiammabili.

6. SCARPE

Dettaglio non da poco, negli outfit da casa. Escludiamo a priori babbucce della nonna; calzettoni colorati; pantofole De Fonseca con rialzo e inserto in pellicciotto. A seconda comprare viagra in italia dello stile scelto, potreste comprare delle ballerine o altre scarpette, da dedicare solo alla casa. Perfette quelle di H&M.

7. MAKE UP

Se sappiamo di trascorrere tutta la giornata in casa, tendenzialmente non ci trucchiamo. Ok, però da lì a non lavarsi neanche il viso, ce ne vuole. Un velo di idratante, mascara e balsamo per le labbra non costano nulla, ma ci fanno sicuramente sentire più a posto.

8. CAPELLI

Idem per i capelli. Basta sostituire la pinza con una treccia o una coda laterale. Se siete stufe di averli sempre raccolti, passate al semiraccolto: i capelli saranno lontani dagli occhi, ma scendono comunque sulle spalle.

9. BUDGET

Il vero problema è che per l’abbigliamento da casa non stanziamo alcun budget. Questo è anche comprensibile, però vale la pena spendere piccole cifre periodicamente. Con i saldi ad esempio, potete mettervi a posto con un piccolo investimento.

10. NEGOZI

Ok, ma dove comprare cose per stare in casa? Non c’è che l’imbarazzo della scelta! I miei punti di riferimento sono: Intimissimi, Calzedonia e H&M; ma anche tanti store online. Soprattutto in saldo.

E con questo post su come vestirsi per stare in casa, vi auguro buon weekend!
Che lo passiate fuori o… in casa 🙂

Se invece volete consigli di look vintage per stare in casa, vi consiglio questo bel post di Elisa Motterle, mia amica e collega nel corso di Vintage Styling.

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Festival di Venezia 2016: la seconda settimana

Postato il settembre 11, 2016

Maniche over: il trend del momento!

Postato il aprile 17, 2017

Articolo precedenteCome scegliere le scarpe da sposa?
Articolo seguenteCome scegliere il fondotinta?

9 Commenti

  1. Il look da neo mamma? Coffee is the new black!
    3 anni ago

    […] Serve un look COMODO per FACILITARE l’allattamento. Un look che però allo stesso tempo ci faccia sentire belle, donne, e femminili. A tal proposito mi sarebbero serviti fin da subito i consigli dell’esperto di stile e Image Consultant Rossella Migliaccio (da quando ho letto il suo post il  mio guardaroba ha subito qualche drastico cambiamento!) […]

    Reply
    1. rossellamigliaccio
      3 anni ago

      Grazie Elise, sei stata una delle ispiratrici di questo post! Leggendo il tuo blog, mi è venuta voglia di dare idee di outfit per stare casa. E’ un argomento che riguarda un po’ tutte, non solo le mamme… Mi riferisco anche alle free lance, come Laura Lonighi di Yunikon Design, oppure alle casalinghe, alle studentesse… Insomma, proprio a tutte!

      Reply
  2. Elisa
    3 anni ago

    io come divisa da casa uso dei pantajazz neri di decathlon che indosso con un maglione di cachemire over nero d’inverno oppure con delle t-shirt nere d’estate.

    Come calzature, sandali tedeschi oro o argento oppure stivaletti ugg comprati x stare in casa (ma solo se fa freedo veramente).

    Reply
    1. rossellamigliaccio
      3 anni ago

      Una divisa collaudata, insomma! Quindi total black anche in casa?

      Reply
  3. 5 Look Vintage per Stare in Casa | Elisa Motterle
    3 anni ago

    […] vestirsi per stare in casa ne ha già parlato Rossella, qui. Ma l’argomento sta a cuore a tutti ed io non faccio […]

    Reply
  4. Matteo
    3 anni ago

    Ma sono io l’unico pazzo che in inverno mette il giubbotto (piumino) in casa?

    Reply
    1. rossellamigliaccio
      3 anni ago

      Mi sembra un pochino esagerato, no? 😉❄️

      Reply
  5. sara
    11 mesi ago

    Molto interessante. Io credo di non aver mai pensato cosa fosse carino usare dentro a casa. Di solito o sono in pigiama (XL) oppure con una tuta. Ma ho scoperto alcuni dettagli interessanti in questo articolo, anche se un pò datato. Grazie mille, tornerò presto di sicuro.

    sara di magliette d’autore

    Reply
    1. RM
      7 mesi ago

      🙂

      Reply

Lascia un commento