In STYLE

Guardaroba maschile: i 10 Must NOT Have

Dopo il successo del mio post sui capi femminili da NON avere nell’armadio, è la volta dei signori uomini.

Ecco dunque la lista nera dei pezzi che non dovrebbero comparire nel guardaroba maschile:

 

LA CAMICIA A MANICHE CORTE

La camicia è un capo essenziale, perfetta in ogni occasione. Lo stesso non si può dire però, della versione con maniche corte. Non è adatta per l’ufficio (a meno che non vogliate seguire le orme del rag. Ugo Fantozzi) e nemmeno per il tempo libero. Bocciata anche per la spiaggia.

 

SCARPE A PUNTA

Certo, una scarpa leggermente sfinata ingentilisce il piede ed è mediamente più elegante del carrarmato. Però scarpe e, peggio ancora, stivaletti a punta sono improponibili, sia da lavoro che per altre occasioni. Ricordano tanto i personaggi dei film di Vanzina.

 

OCCHIALI A SPECCHIO

Ogni anno, c’è puntualmente qualche marchio che propone gli occhiali con lenti a specchio. Il problema è che, qualunque sia la montatura, questi occhiali renderebbero tamarro anche il principe di Galles. Se poi lo specchio è anche colorato, beh allora non c’è speranza…

 

CATENA D’ORO

Cari amici particolarmente legati alle tradizioni, ascoltatemi: i regali di battesimo, comunione e cresima, vanno conservati nella scatola dei ricordi. No, la catena d’oro non fa macho. È roba da Scarface o Il Padrino. Come dire, non mi sembra il caso.

 

CALZINI BIANCHI, CORTI, ECC.

A voi può sembrare un dettaglio da poco, ma i calzini dicono molto dell’uomo che ci troviamo di fronte. Da lavoro e per le occasioni più formali, si usano lunghi in filo di Scozia; per il tempo libero, al massimo quelli Gallo, a righe colorate. Non classificati: comprare viagra generico in italia calzini arrotolati alla caviglia, bianchi, sbiaditi, bucati, corti.

 

LA CANOTTIERA

Siete un modello di Dolce & Gabbana? Ok, passate al punto successivo.
Per tutti gli altri, la canottiera è un no! Né come maglia della salute che si intravvede sotto la camicia, né per dormire. In generale, ve la sconsiglio se cercate una fidanzata.

 

MARSUPIO, BORSELLO E ALTRE AMENITÀ

Cellulari, tablet, portafogli, agende, … Lo so, avete tante cose e non sapete più dove metterle. Ma questo non giustifica l’uso del marsupio o del borsello (con tanto di tracolla, magari). Non ci provate: quelli griffati e super logati, non fanno altro che peggiorare la situazione.

 

SANDALI ESTIVI

Mi riferisco in particolare ai sandali in pelle o cuoio, presentati come eleganti, “per uscire”. Li portava Carlo Verdone in Grande Grosso e Verdone, nell’episodio in cui interpretava il coatto, ricordate? Anche in questo caso, il logo (Paciotti, Hogan & co.) non aiuta.

 

PINOCCHIETTO

Personalmente apprezzo molto i pantaloni corti da uomo, abbinati ad una camicia di lino e un paio di mocassini. Il pantalone a pinocchietto però, non appartiene a questa categoria: ha quella inconfondibile lunghezza tra polpaccio e caviglia, che lo rende un pantalone ideale per… la pesca.

 

COSTUME SLIP

Ogni tanto, al mare, capita di vedere qualche personaggio audace, che sfoggia il suo costumino slip. Posto che è a dir poco imbarazzante come modello, il vero problema è un altro: non dona agli uomini magri, né a quelli sovrappeso, né a quelli molto muscolosi. Sta bene solo a David Gandy.

 

Se volete scoprire tutti i segreti del guardaroba maschile, date un’occhiata al mio corso di Personal Styling For Man.

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Trend Pelle: 10 modi per interpretarlo

Postato il novembre 13, 2018

Maniche over: il trend del momento!

Postato il aprile 17, 2017

Il basco: must have d’autunno

Postato il settembre 6, 2017

Articolo precedenteCoprire le occhiaie? Una soluzione per ogni tipo
Articolo seguenteTecniche di vendita: come ci convincono a comprare?

2 Commenti

  1. Chiara Francesca
    2 anni ago

    😂😂😂 splendido! D’accordo su tutta la linea 😂😂😂

    Reply
    1. Rossella Migliaccio
      2 anni ago

      Ahahah! Un po’ cattivo, ma quando ci vuole ci vuole 😀

      Reply

Lascia un commento