In STYLE

Sanremo 2017: i look della prima serata

Ed eccoci alla 67^ edizione del Festival della Canzone Italiana, tanto attesa per la conduzione di Maria De Filippi accanto al veterano Carlo Conti.

Vediamo insieme i look di questa prima serata, cominciando proprio dai padroni di casa:

 

CARLO CONTI

Alla terza conduzione del Festival, il presentatore conferma la scelta di Ferragamo per i suoi abiti. Come dargli torto? Ci sarebbe da ridire sull’eccessiva abbronzatura, ma non cadere nel banale…

 

MARIA DE FILIPPI

Maria De Filippi è un monumento nazional popolare, non si tocca. I soliti snob criticano i suoi programmi, ma nessun può negare il carisma, l’intelligenza e l’umanità di questa donna. Ottima la scelta di Riccardo Tisci per Givenchy. Avrei solo evitato gli occhiali per la serata.

 

TIZIANO FERRO (E CARMEN CONSOLI)

Forse il vero protagonista di questa prima serata è stato Tiziano Ferro, ospite attesissimo. Gli abiti sottolineano il suo stile rigoroso ed elegante. Ottimo il look anche di Carmen Consoli, in abito Philosophy e capelli raccolti.

 

A FANTASIA

Lo ammetto, è un problema mio: in certe occasioni, non tollero le fantasie! Penso che, facendo le dovute eccezioni, il monocolore sia più elegante. Certo, si tratta di personaggi giovani e grintosi, ma tant’è. La pancia scoperta è la ciliegina sulla torta.

Giusy Ferreri, Elodie, Lodovica Comello

 

TOTAL BLACK

Ecco, questi sono ottimi esempi di sobria eleganza. Di sicuro parliamo di generazioni diverse, ma rispetto al trio di cui sopra, si respira un’altra raffinatezza, più adatta alla serata.

Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Fiorella Mannoia

 

CI VUOLE LA STOFFA

Il total black non basta, spesso è tutta questione di tessuto… Ecco, per me i tessuti lucidi per gli abiti da uomo sono da eliminare. Intanto perché allargano la figura e poi perché mi ricordano certi abiti da cerimonia di provincia.

 

CHIUDIAMO IN BELLEZZA

Entrambe bellissime, eppure con due stili molto diversi. Rocio ha scelto la strada della semplicità, pur valorizzando le sue forme. Diletta invece ha puntato tutto (troppo?) sulla seduzione: mi ricorda Valeria Marini a Sanremo ’97…

Rocio Munoz Morales; Diletta Leotta

 

Dal teatro Ariston, questo è tutto.

Non ci resta che aspettare le prossime serate e i prossimi look da commentare insieme.

 

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Come portare le Dr Martens (con stile)

Postato il ottobre 20, 2016

Articolo precedenteColori Pantone primavera 2017: a ciascuno il suo!
Articolo seguentePersonal Branding: cos’è e perché serve anche a te!

2 Commenti

  1. Ida Rumi
    10 mesi ago

    Condivido il tuo punto di vista Rossella
    La semplicità premia, le sovrastrutture le fantasie distraggono dalla canzone lo sa bene Fiorella Mannoia animale da palcoscenico.
    I conduttori umani, sobri, educati.
    Stasera si replica vediamo se qualcuno ci sorprenderà.

    Reply
    1. Rossella Migliaccio
      10 mesi ago

      Allineate come sempre 😉

      Reply

Lascia un commento