In STYLE

Somatipo Ectomorfo: come valorizzare un fisico magro

Nell’ultimo post abbiamo analizzato le diverse tipologie fisiche: se non lo avete ancora fatto, scoprite il vostro gruppo di appartenenza (ectomorfo, mesomorfo o endomorfo).

Oggi scopriamo come valorizzare il somatipo ECTOMORFO attraverso tessuti, tagli e dettagli.

 

CRITICITA’

Sfatiamo subito un mito: non è affatto vero che alle donne skinny sta bene tutto. Anzi.
A tante sembrerà assurdo, ma anche le persone magre hanno problemi di styling: alcune cose cadono addosso senza forma e vi garantisco che l’effetto manichino è bello solo in passerella (forse).

 

STYLING

La figura del tipo ectomorfo non presenta morbidezze, quindi bisogna lavorare su linee curve, tessuti corposi e uno stile strutturato.
In questo aiuta molto il capo spalla: una bella giacca può strutturare le spalle e l’intera figura molto meglio di un cardigan leggero e scivolato.

 

LINEE

È importante creare curve morbide all’altezza dei fianchi e incurvare otticamente il punto vita. Scegliete tagli rotondi (bordi, scolli, ecc) che conferiscano un’idea di morbidezza alla silhouette.

Inoltre, puntate su colori chiari e dilatanti e sulle fantasie: pois, fiori, quadri, …

 

DETTAGLI

Ruches, pieghe, sbuffi e spalline andranno a strutturare spalle e busto. Allo stesso tempo vanno a creare quelle curve che spesso mancano, soprattutto su seno e fianchi. Funzionano bene anche sciarpe, foulard e colli di pelliccia.

 

DA EVITARE

Assolutamente da bandire gli abiti oversize o i modelli sottoveste, che creano l’effetto “gruccia”.
State lontane da tutto ciò che cade senza forma, perché conferisce al tipo ectomorfo una forma rettangolare.

 

TESSUTI

No ai tessuti troppo leggeri. Si invece: gabardina, twill, velluto, taffetà, denim, pelle, imbottiti.

Per gli abiti da sera o da sposa scegliete le sete più corpose, come quelle duchesse.
Per l’inverno, preferite le maglie in lana grossa o con le trecce; mentre per l’estate puntate su lino o cotone, più rigido e pesante.

 

ACCESSORI

Se siete particolarmente minute, usate borse medio-piccole e tacchi sottili.
Borsoni giganti e scarpe grosse metteranno in evidenza la vostra figura ossuta e l’aspetto ectomorfo.

 

BEAUTY

Se la magrezza si concentra sulla parte alta del corpo, con spalle e tronco ossuto, vi consiglio di portare i capelli lunghi e, possibilmente, mossi. Creeranno un piacevole volume e una certa morbidezza, di cui beneficerà l’intera silhouette.

 

Ecco alcuni esempi di donne che sanno valorizzare (egregiamente) il proprio fisico ectomorfo:

Nei prossimi post, impareremo a valorizzare anche le tipologie endomorfo e mesomorfo.

Per questi e altri consigli di stile, date un’occhiata al mio corso di Self Styling (iscrizioni aperte).

 

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Come creare un look anni ’90 oggi

Postato il novembre 28, 2016

Articolo precedenteLe tipologie fisiche e il concetto di somatipo
Articolo seguenteC'era una volta la prova costume

2 Commenti

  1. Antonella
    1 anno ago

    Le trovo tutte bellissime..anche se Victoria Beckham e’ fin troppo magra..attendo le endomorfo..categoria a cui appartengo come la Kardashian con cui condivido la parte inferiore sempre un po’ abbondante ..il mio cruccio..non sono grassa entro comunque in una tg.42..ma quanta fatica faccio per non avere un aspetto pesante..non essendo alta..spero che mi possano aiutare i tuoi consigli ..grazie!

    Reply
    1. rossellamigliaccio
      1 anno ago

      Ciao!
      Prossimamente sarà il turno delle endomorfe: stay tuned! 😉

      Reply

Lascia un commento