In STYLE

Somatipo Endomorfo: come valorizzare un fisico curvy

Qualche tempo fa abbiamo parlato di tipologie fisiche e analizzato i diversi somatipo: ectomorfo, mesomorfo, endomorfo (scopri il tuo somatipo).

Oggi parleremo della tipologia endomorfo e impareremo come valorizzare un fisico curvy.

 

CRITICITA’

Il somatipo endomorfo ha una struttura tendenzialmente robusta, dalle linee morbide e arrotondate.

L’obiettivo sarà quello di accarezzare e valorizzare le curve, senza aggiungere volume alla figura: per farlo, dobbiamo puntare su linee fluide e tessuti leggeri.

 

STYLING

È  molto importante non nascondere il punto vita, ma valorizzarlo con tagli diagonali (perfetti gli abiti a portafoglio). Quando invece la vita non è segnata, possiamo creare un astuto effetto ottico con tagli, drappeggi o con abiti sagomati a contrasto.

La scelta di un corretto abbigliamento intimo è strategica, se non fondamentale: ormai tantissimi marchi di lingerie propongono interessanti linee shaping (e sono tutt’altro che noiose e poco femminili).

 

LINEE

In generale, come somatipo endomorfo, prediligete tagli destrutturati e linee verticali.

Per i capi spalla scegliete modelli semplici, monopetto o senza collo.
Se siete plus size, a lavoro potete sostituire le giacche con morbidi cardigan.

Usate colori scuri, ma ricordate che non dovete necessariamente vestire solo di nero (se siete fanatiche del total black, leggete qui). Quanto alle fantasie: vi consiglio la tinta unita o quelle non troppo contrastanti.

 

DA EVITARE

Evitate tagli troppo strutturati e tessuti rigidi, che conferiscono almeno una taglia in più.

Semaforo rosso anche per tutti quei dettagli che regalano volume superfluo alla figura: balze, toppe, tasconi, sciarponi, ecc…

 

TESSUTI

I tessuti che funzionano meglio per il somatipo endomorfo sono sicuramente quelli di peso leggero: chiffon, seta leggera, jersey, rayon, cotone sottile, crêpe in seta o lana.

Evitate quelli rigidi o troppo lavorati: cotone pesante, raso rigido, lana intrecciata, imbottiti, ecc.

 

ACCESSORI

Ricordate di scegliere gli accessori secondo proporzioni in scala: su una donna formosa, risultano più in armonia borse e accessori medio grandi.

Per lo stesso principio, preferite tacchi grossi anziché a spillo: tanto più è piccola e leggera la scarpina, tanto più possente sembrerà il polpaccio in proporzione.

 

BEAUTY

Nell’ottica di non appesantire la figura, ricordiamo che anche i capelli rivestono un ruolo importante. Per una corporatura curvy, sarebbe ideale un taglio medio corto e non troppo voluminoso: sembrano dettagli da poco, ma tutto fa volume.

 

Se avete qualche curva di troppo, potrebbe interessarvi anche il mio post su come vestirsi per sembrare più magre

 

Per questi e altri consigli, date un’occhiata al mio corso di Self Styling: una giornata insieme per imparare a valorizzarsi con colori, beauty, abiti e accessori.

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Come avere sopracciglia perfette (2^ parte)

Postato il novembre 14, 2016

Come fare la valigia in modo intelligente

Postato il aprile 22, 2018

Articolo precedentePride, amore e fantasia
Articolo seguente5 motivi per cui NON vorrei essere una principessa

Nessun commento

Lascia un commento