In STYLE

Scopri il tuo stile vintage e la tua icona di riferimento

Nel corso di Vintage Styling ci divertiamo con il gioco del se fosse (ve lo ricordate?). In pratica, proviamo ad associare a ciascuna decade una star di oggi, che sarebbe perfetta in quel periodo.

Scorrete l’identikit della donna, dagli anni ’20 agli anni ’70, e trovate lo stile più vicino a voi!

 

ANNI ’20

STILE: è una donna libera, emancipata e anticonvenzionale.
BODY SHAPE: androgina nello spirito e nelle forme, la sua silhouette è rettangolo.
VISO: a parte al cinema, gli occhi si truccano poco. Mentre le labbra hanno la tipica forma a cuore.
CAPELLI
: i capelli sono corti e dal taglio netto. Iconico il caschetto nero.
COLORI: ha colori freddi, spesso caratterizzati dal contrasto pelle chiara e capello scuro.

IERI: Louise Brooks
OGGI: Winona Ryder

 

ANNI ’30

STILE: è una donna forte e volitiva, ma anche femminile. Hollywood propone le “divine”.
BODY SHAPE: la silhouette rimane snella, ma comunque curvilinea, soprattutto sui fianchi.
VISO: la forma del viso è sottile, a triangolo rovesciato. Il trucco sugli occhi si intensifica.
CAPELLI
: i capelli sono ancora corti, ma ondulati. Le dive del periodo sono platinate ed eteree.
COLORI: vanno ancora i colori freddi, che si tratti di donne bionde o di more dai capelli corvino.

IERI: Marlene Dietricht
OGGI: Cate Blanchett

 

ANNI ’40

STILE: è in voga una femminilità sensuale e conturbante. Con la guerra, c’è l’avvento delle pin-up!
BODY SHAPE: la donna di questo periodo ha curve procaci e un fisico esplosivo.
VISO: quest’epoca vede il boom del rossetto rosso! Il focal point sono le labbra.
CAPELLI: i capelli si portano lunghi e ondulati, con la riga laterale.
COLORI: anche le cromie sono calde! Il cinema propone donne rosse e dalla pelle ambrata.

IERI: Rita Hayworth
OGGI: Eva Mendes

 

ANNI ’50

STILE: l’ideale di donna è romantica e rassicurante, fino a cadere nel cliché della bionda oca.
BODY SHAPE: si afferma la figura a clessidra, tutta curve con vitino da vespa.
VISO: labbra e occhi in primo piano, con l’iconica riga di eyeliner e le labbra rosso fuoco.
CAPELLI: i capelli si portano medio lunghi, con boccoli ultrafemminili e spesso platinati.
COLORI: la palette del periodo predilige colori pastello, ideali per le cromie più delicate.

IERI: Marilyn Monroe
OGGI: Scarlett Johansson

 

ANNI ’60

STILE: è l’epoca del bon ton alla Jackie, ma anche della controcultura giovanile pop e ribelle.
BODY SHAPE: si afferma una bellezza acerba e longilinea. Il punto forte sono le gambe.
VISO: il make up punta tutto sugli occhioni da cerbiatta, mentre le labbra restano nude.
CAPELLI
: si va dal cotonato alla Brigitte Bardot fino ai capelli cortissimi di Twiggy.
COLORI: i colori sono caldi, esaltati da palette cromatiche vivaci e brillanti.

IERI: Audrey Hepburn
OGGI: Natalie Portman

 

ANNI ’70

STILE: è la Me-Decade, l’epoca dell’edonismo e del divertimento più sfrenato.
BODY SHAPE: la figura è ancora longilinea, ma più atletica e meno esile rispetto a prima.
VISO: si usano gli ombretti a tutta palpebra, in colori difficilmente replicabili oggi.
CAPELLI: si portano sempre al naturale (o finto naturale), prevalentemente lunghi e mossi.
COLORI: si consolida il mito dell’abbronzatura e delle sfumature calde.

IERI: Jerry Hall
OGGI: Kate Moss

 

In quale epoca vi piacerebbe rinascere? Quale rappresenta l’ideale di donna a voi più vicino?

Per scoprire questi ed altri segreti dello stile vintage, non perdete il prossimo corso di Vintage Styling (e approfittate della promo -20% fino ad esaurimento posti).

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

L’Analisi del Colore in Pretty Woman

Postato il gennaio 8, 2018

C’era una volta la prova costume

Postato il giugno 9, 2016

Articolo precedentePersonal Branding: cos’è e perché serve anche a te!
Articolo seguenteOscar 2017: tutti i look (e gli stilisti) della serata

Nessun commento

Lascia un commento