In STYLE

Come (e perché) indossare la t-shirt sotto il vestito?

Il trend della t-shirt sotto il vestito mi sta veramente prendendo!

Non è un abbinamento che uso per lavoro, ma nel tempo libero lo trovo carino, pratico e… molto furbo!

Ecco allora come e perché indossare la t-shirt sotto il vestito:

 

CON LA T-SHIRT BIANCA

L’abbinamento più facile è con una classica t-shirt bianca, piuttosto aderente. Di quelle che si trovano da H&M, per intenderci.

Il vestito può essere un abitino corto, ma anche lungo. A me piace molto quello al polpaccio.

 

MA ANCHE CON LE SCRITTE

La t-shirt può anche avere una vestibilità più morbida e avere scritte o disegni.

In questo caso, lo stile diventa già più casual o grintoso.

 

O A RIGHE

La maglia a righe è un grande classico dell’estate. Perché non portarla sotto un abitino?

Perfetta per il mare, ma non solo…

 

MAGLIA SOTTO IL VESTITO

Ovviamente questo gioco della t-shirt sotto il vestito vale anche per le altre maglie.

A costine o lisce, semplici o elaborate, bianche o colorate: a voi la scelta!

 

O LE MANICHE OVER

Qualche settimana fa vi ho parlato delle maniche over: ed ecco che ritornano anche come idea da portare sotto il vestito.

Tanto più è larga la manica della maglia, tanto più stretta sarà la bretella del vestito!

 

RISOLTO IL PROBLEMA DEGLI SCOLLI

Ma sapete perché è anche furba la t-shirt sotto il vestito? Intanto perché risolve il problema del reggiseno sotto gli abiti con bretelline!

E acquisto viagra online forum poi, in generale, aiuta a gestire scollature vertiginose di abiti altrimenti immettibili…

 

NUOVA VITA PER ALCUNI ABITI

Pensateci bene: quanti vestiti avete nell’armadio, che aspettano solo l’occasione di essere indossati?

A volte quell’occasione non arriva mai perché sono abiti impegnativi… Beh, con sotto una t-shirt è tutta un’altra storia 😉

 

T-SHIRT SOTTO IL VESTITO SOTTOVESTE

Tra gli abiti impegnativi c’è senz’altro il modello sottoveste, inutile che vi dica il perché…

Ebbene, una t-shirt bianca o colorata può sdrammatizzare qualsiasi vestito, anche in seta e pizzo!

 

EFFETTO SALOPETTE

Alcuni vestiti si prestano molto bene all’uso di una t-shirt (o di una maglia) sotto, perché creano l’effetto salopette.

Mi riferisco soprattutto agli abiti con bretella più larga e/o con scollo molto profondo.

 

VARIANTI COLORE E TESSUTO

Come tutti gli abbinamenti inusuali, non ci sono regole!

La t-shirt bianca può essere una qualsiasi altra maglia (meglio se basic) e l’abito può essere in seta, velluto o cotone.

L’importante è che il peso dei due tessuti sia simile e non troppo sbilanciato.

 

CHE ACCESSORI ABBINARE?

Last but not least, gli accessori. Per la borsa non ho dubbi: una tracolla piccola è l’ideale!

Le alternative per le scarpe sono: sandali, sneakers o stivaletti. Sconsiglio caldamente décolleté o ballerine.

 

Visto? La t-shirt sotto il vestito è tra gli abbinamenti più furbi degli ultimi tempi!

Non a caso è la soluzione ideale a come vestirsi in primavera

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

C’era una volta lo stile androgino

Postato il gennaio 13, 2017

Perché non commento il look di Melania Trump

Postato il novembre 8, 2016

Come indossare il gilet di pelliccia?

Postato il novembre 11, 2015

Articolo precedenteMET Gala 2017: il meglio e il peggio del red carpet
Articolo seguenteLe grandi icone di stile in versione maternity

Nessun commento

Lascia un commento