In STYLE

Come creare un look androgino

Nell’ultimo post abbiamo parlato di look androgino, ripercorrendo lo stile delle grandi icone dagli anni ’20 ad oggi.

Stavolta vi darò qualche consiglio per creare un look androgino in chiave contemporanea.

 

LO STILE

Quando parliamo di look androgino non facciamo riferimento al travestitismo: si attinge al guardaroba maschile, ma senza rinunciare alla femminilità.

Quello che rende unico questo genere è proprio l’ambiguità, a volte più sfrontata, a volte appena accennata.

 

TAGLI E DETTAGLI

Il capo principe del look androgino è ovviamente il pantalone, seguito da camicia e giacca.

Potete trovare capi dal taglio maschile, ma comunque studiati per le forme e il corpo femminile. Per slanciare la gamba, puntate sui pantaloni a vita alta.

 

TESSUTI

Ciò che connota immediatamente il look androgino è il tessuto: gessato, spinato, principe di Galles e tutti quelli tipicamente maschili.

Se ne trovano facilmente in giro, soprattutto per gli outfit da lavoro. Certo, la sartoria è una chicca per pochi (ehm, poche).

 

COLORI

Non ci sono dubbi, per i colori del guardaroba maschile non si scappa: blu, grigio, nero. Perfetti per chi ha colori freddi.

Allora che fare se si hanno colori caldi? Niente paura, si può puntare sui colori autunnali, per declinare il look androgino in chiave british dandy.

Nel dubbio, fate il mio test infallibile per scoprire se avete colori caldi o freddi.

 

SCARPE

Un accessorio chiave (come sempre, d’altronde) è la scarpa. E nel look androgino non si fa eccezione. Un grande classico è la stringata Church’s, nera oppure a contrasto.

Ma se siete stiletto addicted, non temete: questo stile convive alla grande anche con i tacchi.

 

ALTRI ACCESSORI

Per creare un look androgino, è bello giocare con gli accessori e i dettagli tipicamente maschili.

La cravatta, le bretelle, la pochette, il borsalino: sono solo alcuni esempi per rendere l’outfit ambiguo e malizioso.

 

OCCASIONI D’USO

Ok, bello. Ma quando osare un look androgino? vi starete chiedendo.

Da giorno è perfetto per l’ufficio: in fondo, non è altro che una declinazione più grintosa del classico tailleur giacca e pantalone…

Ma anche da sera e per le occasioni speciali, il look androgino è una scelta originale e sofisticata.

Se ve lo siete perse, date un’occhiata al mio post Lo smoking femminile. Parola d’ordine sensualità.

 

LOOK ANDROGINO: ESTATE O INVERNO?

Per il look androgino la stagionalità conta. Certamente autunno e inverno offrono una serie di accessori più caratterizzanti e una gamma cromatica decisamente più maschile.

Ma non sottovalutate la bellezza di un look androgino per l’estate. Pantaloni morbidi e camicette leggere, da abbinare a mocassini con nappine, nei colori più vivaci.

 

BEAUTY

Infine, ma non meno importante, il beauty. Che trucco e parrucco su un look androgino? Il trucco sarà leggero: al massimo un tocco di rossetto rosso.

I capelli andranno raccolti o cortissimi per uno stile più grintoso; viceversa, sciolti e spettinati per un’immagine più sensuale.

 

Per prendere spunto dal look androgino delle celebrities e trovare nuove idee di outfit al maschile, seguite la mia bacheca Androgynous Style su Pinterest.

Rossella Migliaccio
Consulente di Immagine

Potrebbe interessarti

Colori Pantone autunno 2016

Postato il settembre 28, 2016

Guida semiseria ai regali di Natale

Postato il dicembre 20, 2016

10 idee originali per indossare la spilla

Postato il gennaio 18, 2019

Articolo precedenteC'era una volta lo stile androgino
Articolo seguenteQuella strana paura di tagliare i capelli

4 Commenti

  1. Francesca
    4 anni ago

    Articolo fantastico. E foto spettacolari! Bravissima Rossella!!!

    Reply
    1. Rossella Migliaccio
      4 anni ago

      Grazie mille, Francesca! 🙂

      Reply
  2. Sara
    8 mesi ago

    Invece un look androgino un pochino più casual per esempio per una serata più “scialla” ma non trasandata ovviamente? (in questo momento non mi viene parola più adatta di scialla)
    Un saluto 🙂

    Reply
    1. RM
      8 mesi ago

      Cara Sara, scrivimi nella mia rubrica quotidiana su Instagram ❤

      Reply

Lascia un commento